La sua prima candelina

Il suo primo anno di vita! È un grande traguardo, già ricco di emozioni e di ricordi . Che lo si festeggi in famiglia o in compagnia, a casa o al ristorante, con o senza animatori, l’importante è che per il suo primo compleanno ci sia la torta . Non una torta qualsiasi, la
torta vera, quella con la panna, il primo strappo alla regola, perché la foto di lui o lei che ci mette la mano dentro e si lecca le dita una per una è quasi come il diploma di maturità, ovvero va esposta!
Per farla ci vuole un pan di Spagna da farcire . Possiamo acquistar-
lo oppure farlo noi, secondo questa ricetta.

Pan di Spagna

• 3 uova intere
• 1 pizzico di sale
• 110 g di zucchero semolato
• 90 g di farina 00
• 20 g di fecola di patate o farina
di riso
• 1/2 bacca di vaniglia
• 1 cucchiaino di lievito (facoltativo)

La prima cosa da fare è accendere il forno a 180° con la griglia posizionata a 3/4 di altezza.Quindi imburriamo una tortiera da 22 cm di diametro e la foderiamo con carta da forno, perché il pan di Spagna non contiene grassi, quindi tende ad attaccarsi se non
lo proteggiamo bene . Rompiamo le uova, aggiungiamo il pizzico di sale, lo zucchero, la vaniglia e iniziamo a montare con le fruste elettriche, senza perdere la pazienza, per almeno un quarto d’ora o fino a che le uova non si sono triplicate di volume e, alzando le
fruste, il composto non scende a nastro.Setacciamo la farina insieme alla fecola e al lievito se vogliamo metterlo, ma non sarebbe necessario (lo è solo nel caso in cui ci
siamo stufati di montare e vogliamo che comunque la torta lieviti) e aggiungiamole al composto di uova poco per volta, a pugnetti,aiutandoci con una frusta a mano per non smontare il composto.Versiamo nella tortiera e inforniamo abbassando la temperatura a 160° per 35 minuti, senza aprire mai il forno, altrimenti il lavoro di montatura andrà sprecato. Il pan di Spagna è cotto quando vedremo che inizia a staccarsi dalle pareti della tortiera: solo allora spegniamo il forno e lo apriamo leggermente, tenendolo socchiuso, per 5 minuti . Quando il pan di Spagna è freddo (meglio ancora, il giorno dopo) lo tagliamo, se vogliamo anche in tre strati, e lo farciamo con…

La panna montata!

Sicuramente può andare bene anche quella delle bombolette, ma se montiamo della panna fresca, la torta verrà ricordata . Tenete presente che in generale lo zucchero a velo va messo nella percentuale del 10 per cento rispetto al peso della panna

• 500 g di panna fredda
• 2 cucchiai di zucchero a velo setacciato

Per montare bene la panna usiamo le fruste elettriche e una ciotola a bordi alti tenuta per 10 minuti in freezer . Montiamo prima la panna da sola, a media velocità; poi, quando sentiamo che indurisce, aggiungiamo lo zucchero a velo e continuiamo fino a che non
è bella soda . Infine la mettiamo in freezer per 5 minuti . E adesso montiamo la famosa torta . . .

Torta di compleanno 1: farcitona morbidona  alla panna

Può essere che avremo attorno una folla di curiosi tra parenti, amici, compagni di scuola dei fratelli, o magari invece saremo sole solette mentre tutti stanno dormendo (e forse sarebbe meglio). In ogni caso ci serviranno:

• il pan di Spagna

• 3 cucchiai di confettura
di albicocche

• la panna montata

• 1 cucchiaio di acqua

Scaldiamo la confettura con l’acqua, mescoliamo e passiamo al setaccio fine .Disponiamo il primo disco di pan di Spagna su un bel piatto colorato e vi spalmiamo sopra prima un sottile strato di confettura, poi la panna, lisciandola con il fondo di un cucchiaio . Copriamo con il secondo disco di pan di Spagna, lo spalmiamo a sua volta di confettura e poi di panna, e terminiamo con l’ultimo disco, che rivestiremo di sola panna .Se abbiamo a disposizione una tasca da pasticcere possiamo divertirci facendo delle belle decorazioni, ma non è indispensabile .
Candelina, soffio e via: mano dentro . . . è un classico . Ammetto di essermi dilungata, ma ne valeva la pena . E mi dilungo ancora un po’ chiedendovi di comprare una bottiglia di buon moscato (allemie figlie la Spinetta o il Brachetto piacevano più della Coca-Cola) e di fare il brindisi con tutti: sì, anche con il piccolino, che ha il suo bel bicchierino di plastica. Mi raccomando: un’altra foto!

Annunci

One thought on “La sua prima candelina

  1. Pingback: Il pranzo della Domenica: Una festa a sorpresa | Mamma,che buono!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...