Avanzi di Capodanno

minestra

Le prime sono la metafora alimentare dei soldi. Gettarle è peccato doppio. Anzi, meglio sarebbe continuare a mangiarle, ché non si sa mai.
L’altro, che ormai va ben oltre la superficiale conoscenza, è di istituzionale tradizione.
Le lenticchie sono facilmente riciclabili, le frulli, le scaldi, le mangi. Ben più difficile.  sarà riutilizzare il cotechino, per colpa della percentuale di cotenna che, una volta fredda, diventa collosa rendendo impresa ardua perfino staccarlo dal piatto. E’ così vero? Sì.
E se è avanzata anche la polenta? Molto bene! Per voi miei cari lettori, una ricetta “diligente” che li comprende tutti e tre.
Auguri!!!

Minestra del Primogiornodellanno

Ingredienti: avanzo di lenticchie in umido, di cotechino, di polenta, sale e pepe, 1 cucchiaio di olio di oliva, 2 cucchiai di brandy

Tagliate la polenta e il cotechino a cubetti. Portate ad ebollizione l’acqua o il brodo vegetale, aggiungete le lenticchie e cuocete per 2/3 minuti (è sufficiente scaldarle). Versate l’olio in una padella antiaderente, aggiungete il cotechino tagliato a cubetti e sfumate con il brandy.  Di seguito unite i cubetti di polenta e lasciate ben rosolare il tutto. Una volta cotte le lenticchie regolate di sale e pepe e  frullate fino a rendere cremose. Servite la minestra mettendo al centro del piatto la polenta e il cotechino ben caldi. In mancanza della polenta, potete utilizzare dei crostini di pane.

Canederli del primo giorno dell’anno

canederli

Avanzi di cotechino, circa 2 fette
Brodo vegetale o acqua
70 gr di mollica di pane raffermo
2 cucchiai di grana
1 cucchiaio di prezzemolo
2 o 3 cucchiai di pane grattato
1 uovo
Bagnamo il pane nel brodo vegetale o nell’acqua calda e lo strizziamo. Lo mettiamo in una ciotola assieme alle lenticchie, le fette di cotechino tagliate a piccolissimi pezzi. Uniamo, il pane grattugiato, il grana grattugiato, il prezzemolo , l’uovo e mescoliamo con una forchetta. Impastiamo a piene mani per amalgamare perfettamente gli ingredienti e formiamo delle palline grandi come una noce. Lessiamo i canederli in abbondante acqua salata e cuociamo contando tre minuti da quando saliranno in superficie. Serviamo con olio crudo o sugo di pomodoro. Possiamo anche cuocerli in brodo di carne e servili come minestra.
Buon 1 gennaio 2013 a tutti. Siete scivolati bene nell’anno Nuovo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...