La “seconda” di pregio

Non è un formaggio perché il formaggio nasce con la prima cottura del latte.  Così come dice il nome la ricotta nasce dopo la seconda cotta, quando i grassi del latte, stimolati dal caglio, si raggrumano e vanno a finire negli stampi.  Il siero che rimane , ricco di proteine e povero di grassi, in condizioni adatte sia di temperatura e acidità dà luogo ai fiocchi della ricotta.  Versatilità è la parola giusta per definire l’uso della ricotta in cucina: molti moltissimi piatti possono essere preparati con l’uso di questo morbido composto dal gusto delicato.  In molte ricette la ricotta può sostituire la panna e dunque alleggerire il piatto.  E’ il caso di questa ricetta.

Spumino di gamberi e ricottaspumoni

Per 4 stampini monoporzione medi  oppure 6 piccoli

250 g di ricotta vaccina

250 g di polpa di gamberi

1 spicchio di aglio

4 cucchiai di olio di oliva

70 g di uova

Sale, pepe

1 cucchiaino di paprika dolce

2 cucchiai di brandy

Erba cipollina, a piacere

Scottiamo i gamberi in acqua bollente acidulata con del limone.  In una larga padella facciamo soffriggere 1 spicchio di aglio in 4 cucchiai di olio poi uniamo i gamberi, sfumiamo con il brandy e facciamo flambare.  Lasciamo cuocere per circa un minuto, saltandoli.  Mettiamo in un mixer la ricotta,  la paprica dolce, inseriamo anche i gamberi, un cubetto di ghiaccio e frulliamo.  Versiamo la crema in una ciotola aggiungiamo le uova leggermente battute, l’erba cipollina tagliata sottile e regoliamo di sale e pepe.  Riempiamo degli stampini monoporzione  e cuociamo a bagnomaria in forno a 180°C,  placca a metà  per circa 35 minuti(teglia riempita di acqua calda fino a 2/3 dell’altezza): gli spumini saranno cotti quando infilando uno stecchino ne uscirà quasi pulito.  Lasciamo intiepidire,  sformiamo decorando con erba cipollina e un filo si salsa di cottura dei gamberi passata al colino fine.

Possiamo fare gli spumini con salmone, tonno, filetti di sogliola o altro ingrediente a piacere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...