8 Marzo

Oggi è la giornata mondiale della donna.  Credo  sia opportuno tornare a chiamarla come l’hanno chiamata le donne valorose che l’hanno strenuamente voluta, perché sono purtroppo ancora molte le libertà violate e i diritti umani delle donne non rispettati.  Un fiore giallo, la mimosa, per suggellarla, il primo fiore della Primavera tanto desiderata; il fiore di un albero forte e generoso così come è forte e generosa la natura. Ora più che mai la natura e le donne avvertono gli stessi, primari desideri:  il rispetto e l’amore.

LA TORTA MIMOSA

mimosa 1

Per il pan di spagna

4 uova

150 g di zucchero semolato

120 g di farina 00

60 g di fecola

Buccia d’arancia

2 cucchiaini di lievito

1 cucchiaio di liquore all’arancia

2 cucchiai di acqua tiepida

1 pizzico di sale

Per la farcia

250 g di crema pasticciera

250 g di panna montata

Marmellata di pesche

Pan di spagna: imburriamo e infariniamo una teglia di cm 22 di diametro, montiamo molto bene i tuorli con 110 g di zucchero unendo a filo anche l’acqua tiepida, dovranno almeno triplicare il loro volume e diventare quasi bianchi, uniamo poi la buccia di arancia e il liquore.  A parte montiamo gli albumi a neve ben ferma con lo zucchero rimanente.  Uniamo delicatamente le due masse. Setacciamo le polveri con il lievito e il sale e aggiungiamole al composto di tuorli e albumi poco per volta con una spatola, mescolando dall’alto verso il basso e cercando di raccogliere bene le polveri.  Cuociamo in forno a 170° per 40 minuti.  Sformiamo su una gratella e raffreddiamo.  Per la farcia: montiamo 3 tuorli con altrettanti cucchiai di zucchero colmi e un pizzico di sale.  Aggiungiamo 25 g di maizena e mescoliamo molto bene.  Scaldiamo 200 g di latte quasi fino all’ebollizione, togliamo dal fuoco e uniamo il composto di tuorli montati.  Rimettiamo sul fuoco e frustiamo il composto fino a quando non inizierà ad addensarsi, cuociamo per un minuto, mescolando con un cucchiaio di legno. Togliamo dal fuoco , e rovesciamo la crema in una ciotola, poniamo sopra della pellicola a contatto, lasciamo intiepidire e mettiamo in frigorifero.  Per assemblare: mescoliamo alla crema pasticciera 150 g di panna montata, dividiamo il pan di spagna in tre strati, togliamo la crosta allo strato superiore e lo tagliamo a cubetti regolari.  Sul primo strato spalmiamo uno strato sottile di marmellata di pesche e lo ricopriamo con la crema pasticciera e la panna, spalmiamo il secondo strato con la marmellata di pesche e lo capovolgiamo sulla farcia.  Ricopriamo tutta la torta con la panna cercando di dare una forma a cupola. Spargiamo i cubetti di pan di spagna su tutta la torta in modo da ricoprirla completamente.  Decoriamo a piacere dopo averla spolverata di zucchero a velo.

mimosa 3

Buona giornata a tutte le donne e a tutti coloro che le amano davvero.

                      

Annunci

2 thoughts on “8 Marzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...