Paneburroemarmellata! tuttofattoincasa

pane burro e marmellATA

“Aprile dolce dormire…”una tale sensazione di stanchezza che non faresti altro: questi caldi repentini ci “stendono” . Ma…   arrivano i temporali e ne saranno felici i vignaioli, perché “se tuona ad Aprile si riempie il barile”, per cui “ad Aprile non ti scoprire”, che è molto meglio.  Se avevi immaginato il pomeriggio del sabato chino e intento al giardinaggio, perchè “ad Aprile fiorisce anche il badile”, non essere cosi deluso puoi dedicare un pomeriggio al tuttofattoincasa. Buon lavoro!

Il pan brioche

pan brioche

2 stampi da plum cake o scannellati della capacita di 1 litro

250 gr di farina 00, 250 g di farina manitoba 0, 300 gr di uova intere( sono circa 6 uova), 60 gr di zucchero semolato, 25 gr di lievito di birra, 12 gr di sale, 400 gr di burro morbido, 2 tuorli

Pesiamo e prepariamo tutti gli ingredienti. Suddividerò la lavorazione in fasi:

1-mescoliamo la farina setacciata con le uova lo zucchero il lievito e poi aggiungiamo il sale diluito in un po’ d’acqua. Impastiamo nella ciotola grande aiutandoci eventualmente con una frusta.

2- aggiungiamo il burro morbido un po’ per volta, in almeno 3 riprese, sempre impastando a piene mani.

3-continuiamo a lavorare fino a che la pasta non diventerà liscia ed elastica e tenderà a staccarsi dalle pareti della ciotola.

4-completiamo incorporando i due tuorli.

5-facciamo lievitare a temperatura ambiente, coperto per 2 ore e poi lavoriamo nuovamente la pasta.

6-mettiamola sul piano da lavoro per rilavorarla, ben infarinato e la tagliamo in 8 pezzi

7- inseriamola in due stampi da plumcake e lasciamola lievitare fino a che non avrà raggiunto il bordo dello stampo

8- cuociamo in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti, fino a che è ben dorata* e infilando uno stecchino ne uscirà pulito.

9-facciamo raffreddare su una gratella, va bene quella del forno, poi avvolgiamo nella pellicola da cucina e teniamo da parte.

*Se la superficie dovesse tendere a scurirsi troppo, possiamo coprirla con dell’alluminio e proseguire la cottura coperta.

Il pan Brioche si mantiene morbido per 2 giorni avvolto in pellicola , ma possiamo congelarlo tagliato a fette e togliendolo dal freezer mezz’ora prima dell’uso oppure riscaldandolo in forno. *Se la superficie dovesse tendere a scurirsi troppo, possiamo coprirla con dell’alluminio e proseguire la cottura coperta.

La marmellata di fragole

marmellata di fragole

1 kg di fragole, 600 g di zucchero, Il succo di un limone

Laviamo e tagliamo le fragole, le cuociamo a vapore per 10 minuti. Le passiamo con il passaverdura a mano, facendo scendere la purea direttamente nella pentola. Irroriamo con il succo di limone, versiamo lo zucchero, aggiungiamo la buccia lavata di mezza mela e cuociamo per 20 minuti a fuoco vivace, schiumando e tenendo da parte su un piattino la schiumatura, portando la marmellata alla densità che preferiamo. Una volta cotta la invasiamo ancora bollente, chiudiamo i vasetti con i tappi ermetici , li capovolgiamo e li gireremo solo a raffreddamento avvenuto. Conserviamo la marmellata in luogo fresco e al riparo dalla luce.

Il burro

1 litro di panna freschissima

robot da cucina

Versiamo la panna fresca di frigorifero nella ciotola del robot da cucina e cominciamo a montare con le fruste del robot alla minima velocità prima e aumentando poi gradualmente. Inizialmente la panna momnterà a neve soda come è giusto che sia. Proseguiamo imperterriti a montare per 10 minuti, fino a quando la panna diventa grumosa. Proseguiamo ancora fino a che non la vedremo rapprendersi e dividersi tra burro e latticello. A questo punto preleviamo il burro dalla ciotola, anche tutto quello attaccato alla fruste e avvolgiamolo in un telo pulito, lo strizziamo poi a lungo per far uscire il latticello rimasto, tenendolo sotto dell’acqua corrente fredda. Conserviamo il latticello avanzato in frigorifero per altri usi. Lavoriamo ancora energicamente il burro per alcuni minuti con le mani bagnate su un piano di marmo, come faremmo con l’impasto del pane. Diamo infine alla massa burrosa la forma desiderata e mettiamo in frigorifero a rassodare.

Ho preso questa ricetta del burro homemade da un libro che consiglio a tutti coloro che amano produrre ciò che mangiano: FATTO IN CASA di Manuela Vanni-Ponte alle Grazie edit.

Buon fine settimana!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...