Galeotto fu il biscotto

Un giorno qualcuno ebbe a ridire sulle mie polpette dicendo che, se le avessi buttate contro al muro, di certo sarebbe crollato. Non passò molto tempo che, rivisto il mio modo di far polpette, misi al sicuro il muro e chiusi la bocca al bel tendenzioso.
Ma ancora non taceva: ” d’altra parte non si può pretendere…a Brescia non avete tradizione culinaria!?”
” non sono bresciana, sono lumezzanese, che equivale ad un bresciano elevato alla potenza ennesima…” gli risposi, ferita nel mio orgoglio, che ribolliva come magma incandescente. Iniziai con un biscotto semplice, assai rustico, ma talmente buono intinto nel latte… se ne innamorò perdutamente.
“Quanto a biscotti non ti batte nessuno…”mi sussurrava.
Arrivarono poi nell’ordine seguente: minestre con le mereconde, galline ripiene, rustignì e bossolà. Non passo molto tempo che il bel tendenzioso ebbe paura di ingrassare e migrò verso altre cucine…-non si prende un uomo per la gola, non più al giorno d’oggi.
Nella vita, miei cari, tutto serve, poiché feci un salutare ripasso delle mie ricette della tradizione bresciana, che non è vero che non c’è.
Se galeotto fu il biscotto, non lo furono altrettanto il capretto e tutto il resto. Non importa, mi rimangono sempre le ricette e ve le affiderò.  Buona esecuzione!

Biscotto bresciano 

biscotti bresciani 

occorrenti: ciotola, spatola, frustino elettrico, carta forno, teglia
tempo di preparazione: 20 minuti + cottura
grado di difficoltà: medio
per un biscotto di g 20  25 calorie
Ingredienti per circa 20 biscotti: 400 g di farina00,100 g di zucchero semolato,5 g di sale,10 g di miele, 30 g di uovo intero, 20 g di albume, 25 g di latte intero, 60 g di burro, una punta di cucchiaino di vaniglia, 5 g di carbonato di ammonio, 5 g di lievito in polvere

Scaldiamo il latte con la vaniglia e lo lasciamo riposare per almeno mezz’ora. Fondiamo il burro e aggiungiamo lo zucchero e il sale, il miele e il latte filtrato. Mescoliamo e uniamo la farina setacciata con il lievito, l’uovo e il carbonato. Mescoliamo bene e uniamo l’albume montato a neve. Stendiamo l’impasto in un rettangolo non più alto di 4 mm. e tagliamo i biscotti con una rotella dentata. Sistemiamo sulla placca del forno foderata con carta forno e cuociamo placca metà e portello in fessura a 180°C per 15 minuti, e a 200°C per 5 minuti. Si conservano per molti giorni se ben chiusi.

Non accendete il forno per carità…troppo caldo, mettete da parte la ricetta e la riesumerete in tempi più adatti. Buon proseguimento di quest’Estate vera davvero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...