Cucina tra le righe: crostino con porcini

crostino giuliana
Non posso dire che questo di Cucina tra le righe sia il solito crostino: niente maionese o altre salse, ma solo pane e verdura. Questo è un crostino che nutre senza appesantire e un ottimo spezza-fame. Brava Giuliana!

Crostino con porcini    

200 g di porcini surgelati a fette 1 spicchio di aglio 1/2 cipolla, 1 manciatina di prezzemolo, 3 cucchiai di olio evo, brodo vegetale, sale e pepe

Tritare finemente aglio, cipolla e metà del prezzemolo. Metterli in un tegame appena coperti di brodo e farli ammorbidire a fuoco medio, mescolando ogni tanto. Quando cominciano a profumare, unire i porcini, salare e pepare. Far cuocere a fuoco vivo per pochi minuti. Abbassare la fiamma e stufare i porcini nel liquido di vegetazione, unendo brodo caldo se serve. A fine cottura aggiungere l’olio e il resto del prezzemolo tritato. Si serve con fettine di pane multicereali a lievitazione naturale.

Quando si prepara un antipasto per una particolare occasione (un compleanno, una festa, o semplicemente un invito tra amici) si pensa prima di tutto agli affettati, a qualche crostino con maionese, a un po’ di insalata russa… E le verdure? Come al solito trovano ben poco posto a tavola, in ogni portata. Perciò voglio stimolarvi a preparare degli antipasti allegri e colorati ricchi di ortaggi. Soltanto se li metteremo all’inizio del pasto avremo l’opportunità di mangiarne un po’, altrimenti non lasceremo loro molto spazio quando lo stomaco comincerà a dare il segnale di pieno. I banchetti sono così, si sa, ma non guasta qualche piccolo accorgimento per attenuare gli “effetti collaterali”. Le verdure a inizio pasto servono proprio a questo. Infatti ci offrono: antiossidanti, per mettere a dura prova i malefici radicali liberi che si formeranno; fibre, che ci aiuteranno a contenere i picchi glicemici causati dai manicaretti che seguiranno; vitamine e minerali. Ci aiuteranno anche a digerire un pochino meglio e a mangiare un pochino meno. Ho scelto di proporre i funghi porcini perché oltre ad essere molto appetitosi, ben si  adattano ad essere completati dalle  verdure fresche, che in tavola non devono mai mancare in quanto fonte immediatamente fruibile di vitamine. Dal punto di vista nutrizionale i funghi sono rimineralizzanti, poco calorici, ricchi di vitamine del gruppo B ed  E  e stimolano la crescita delle difese immunitarie, tanto da essere considerati un vero e proprio antibioico naturale. Inoltre sono tra gli alimenti a più basso indice glicemico. Il pane multicereali lievitato naturalmente, invece, favorisce la digestione, e fornisce le importanti fibre; inoltre previene le intolleranze, il sovrappeso (e molto altro, per la verità…). Vi suggerisco però anche di mettere in tavola un po’ di verdure crude di stagione (carote, finocchi, cimette di cavolfiore, cipollotti, radicchio…) e qualche salsina per renderle più invitanti. Oltre alla classica vinaigrette, ottima la crema di pomodori secchi, che si prepara facilmente così: ammorbidite per qualche ora i pomodori secchi in acqua calda e aceto, quindi tagliateli a filetti e trasferiteli in un contenitore. Unite peperoncino, paprica, rosmarino sfogliato, aglio; coprite di olio extravergine e fate riposare per 2-3 giorni, mescolando ogni tanto. Infine passateli al mixer, unendo un po’ di aceto e l’olio sufficiente per renderli cremosi. Non dimenticate poi di servire anche una bella salsa verde, preparata con prezzemolo e aglio crudi, olio extravergine e sale. Il prezzemolo è ricchissimo di nutrienti, in particolare di vitamine A e C, di bioflavonoidi e di minerali. L’aglio aiuta la flora intestinale “buona”, fluidifica il sangue, è antitumorale e ipotensivo.

Grazie Giuliana deI tuo tempo e dei buoni consigli che dedichi a Mamma che buono!.

Annunci

4 thoughts on “Cucina tra le righe: crostino con porcini

  1. Vendono dei porcini surgelati che sono le “settemeraviglie”, ad un prezzo onesto. Quindi un crostino così accompagnato a pesce al vapore e ad una bella insalata mista ti risolve la cena. Buona giornata, mia cara! e grazie.

  2. Volevo segnalarvi che fino al 20 aprile ci si può iscrivere alle selezioni per la nuova stagione di Masterchef. Per partecipare è necessario aver compiuto 18 anni, essere dei cuochi amatoriali (non aver mai lavorato nel campo della ristorazione a livello professionale) e compilare l’apposito form sul sito: masterchef.sky.it/casting

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...