Nobili avanzi, nobili ricicli

Troppo nobili per avanzare questi avanzi? Non credo, perché capita.
Capita che una chiacchiera via l’altra ci dimentichiamo di mettere il gelato in freezer e, lo stesso, che prima era ben compartimentato nei suoi diversi gusti, si tramuta in un amalgama di svariate tinte.
Oppure succede che non possiamo conservarlo nel congelatore per il motivo più elementare: non abbiamo freezer. E ancora: ne abbiamo acquistato in misura eccessiva senza tener conto della dieta, della cena abbondante, del “sono allergico al lattosio”. E la nobiltà dell’avanzo, in questo caso – ma non solo – è la nobiltà del riciclo.
Mi fate osservare che il gelato non avanza mai. Va bene, molto meglio mangiarlo tutto, ma nel caso avanzasse teniamo conto che avremo una chance in più.

Budino di avanzi di gelato al vapore

budino con avanzi

occorrenti: frusta, ciotola, ciotolina, pentola per cottura a vapore o cestello
tempo di preparazione: 5 minuti+ cottura
ingredienti: 250 g di avanzo di gelato, 1 uovo un tuorlo, 80 g di biscotti sbriciolati
Calorie per porzione: 260 per il prodotto senza l’accompagnamento
Dopo aver lasciato scongelare il gelato avanzato se è stato conservato in freezer, aggiungiamo l’uovo e il tuorlo, mescolando con una frusta, sbricioliamo e biscotti e li aggiungiamo. Versiamo in 4 stampini monoporzione e copriamo con la pellicola di alluminio. Cuociamo al vapore per 20 minuti. Raffreddiamo e serviamo accompagnato con panna, cioccolato o coulis di frutti. Il mio consiglio è di usare gusti che possano ben combinarsi tra loro. C’est tout.

Felice giornata!

Annunci