Clafoutis di ciliegie

Miei cari lettori, grazie per avermi seguito durante tutto questo tempo che son stata via. oprattutto per non annoiarvi. Poche premesse e molte ricette, spero vi farà piacere. Non posso nascondere una certa emozione, una leggera frenesia da rentrée.

Ricomincio con un dolce buonissimo: il clafoutis di ciliegie.

Certo che può sorgere spontanea una domanda: torneranno le ciliegie, ora, o le ritroveremo a Settembre e al di là ormai di ogni aspettativa? In realtà le ho già vedute e ne ho approfittato, o sarebbe meglio dire che loro si sono approfittate di me, visto quanto fossero prezzolate e pretenziose. Ma tant’è, e questo dolce val bene una ciliegia pur “scontrosa” che sia.

Buona preparazione !

Per la pasta frolla senza uova

250 g di farina 00

125 g di burro

80 g di zucchero a velo

una presa di sale

2 cucchiai di latte

Lavora il burro con lo zucchero a velo e il sale, con un frustino. Aggiungi il latte e la farina. Impasta velocemente per formare una palla. Stendi ad altezza di 5 mm e metti in frigorifero. Lascia riposare per almeno un’ora. Fodera il fondo e i bordi di una tortiera di 20 m di diametro. Puoi conservare l’eccesso di pasta avvolgendolo in pellicola in frigorifero per 5 giorni. Ricopri la pasta con carta da forno e riempi la tortiera di riso o legumi secchi. Cuoci in forno statico per 15 minuti.

Nel frattempo preparerai il ripieno.

Mescola 180 g di zucchero con la buccia di un limone, 50 g di farina e 50 g di maizena. Unisci un pizzico di sale, le uova a i tuorli. Sbatti e completa con il latte e la panna.

Estrai la pasta dal forno e togli il riso o i fagioli. Potrai conservarli e usarli per molte altre volte. Attendi che raffreddi leggermente e versa il ripieno all’interno. Inserisci nel ripieno le ciliegie, almeno 300 g che avrai denocciolato. Continua poi la cottura per 40 minuti a 160°.

Felice giornata!

Annunci