Da “I diari del microonde”: torta con mela e farina di cocco

Caro diario,
a chi devo dire grazie, se lei, oggi, si è accorta di me? Ad un Luglio bollente? Al tavolo di acciaio che è quasi un barbecue? Già, molto probabilmente.
Vedi: forse la mia presenza è fin troppo discreta. Ne risulta che io passi inosservato, nonostante mi dia le spalle, per gran parte del suo tempo. Troppo poco si ricorda di me, mentre avanza inesorabile sulla strada dei suoi pasticci. Alla fine tra me e “lui”, vince sempre “lui”. Quello lì. Che pure è vecchio e fin troppo prammatico. Caro diario, non ho parole. Ancora non ha capito cosa potrei fare per lei.
E pensare che, invece di sfruttarmi brutalmente, sconsideratamente, potrebbe approfittare della mia delicatezza per scopi rientranti nella normalità e non solo per azzardi sperimentali. Un giorno – mi sovviene spesso – mi hai lasciato quasi senza portello. Un altro, inondato di caramello che ancora oggi ne sento il profumo. Cosa combina certe volte con me!
Oggi, però, dopo questo esperimento di Luglio, aveva una faccetta angelica, sentimentalmente coinvolta ed io ne sono felice e resto tutto intero. Speriamo…
Ad ogni buon conto, caro diario, valle a capire tu, le donne!
                                                                                                     Il suo microonde

torta al micronde con mele e cocco

 

Ingredienti per una pirofila  da cm 20×15

Farina g 100

zucchero semolato g 100

burro g 100

sale 1 pizzico

uova 2

succo di limone 1dl

lievito per microonde  g 6

marsala o passito 1 cucchiaio

mela 1

farina di cocco 3 cucchiai

Occorrenti: recipiente per cottura al microonde, ciotola, frustino elettrico, carta da forno

Tempo di preparazione: 18 minuti

Lasciate il burro a temperatura ambiente o mettetelo nel microonde a media potenza (450 Watt) per 20 secondi. Sbucciate la mela, togliete il torsolo e tagliatela sottile a spicchi o triangoli, irroratela con poco succo di limone e tenetela da parte. In una ciotola mettete il burro, un pizzico di sale e lo zucchero. Con il frustino elettrico montateli per ben amalgamarli (circa 1 minuto). Unite poi le uova uno alla volta sempre montando, il latte, il marsala e la farina setacciata con il lievito. Mescolate a mano con molta cura fino ad avere un impasto liscio. Rivestite la pirofila con carta da forno. Versate l’impasto e completate con la mela e la farina di cocco. Cuocete a media potenza per 12 minuti. Prima di togliere il dolce lasciatelo nel microonde ancora 1 minuto. Se desiderate colorare leggermente la superficie ponete il forno sulla funzione grill e cuocete per 2 minuti. Servite questa torta con gelato al limone.

Tempi e potenza di cottura

Ovviamente i tempi di cottura dipendono dalla potenza programmata, ma non solo. Sono importanti anche: la temperatura degli alimenti introdotti, la quantità delle porzioni, le modalità di cottura scelte e il recipiente. Il grande vantaggio, soprattutto in caso di torte, è quello di poter controllarne sempre il punto di cottura (non sempre è possibile con il forno tradizionale), per regolare poi il tempo. Fondamentale è comunque il tempo di riposo dopo la cottura effettiva, durante il quale l’alimento continua a cuocere e il calore si diffonde alla perfezione. Questo tempo di riposo va aggiunto al tempo effettivo. Più gli alimenti sono densi più il tempo di riposo deve essere lungo, anche fino a tre minuti.L’indicazione della potenza di cottura, non è standard, ma dipende dalla marca del forno. Per un dolce come questo le indicazioni potrebbero essere espresse in numeri: 6, in percentuale: 60% o in Watt: 450.

 

 

Felice giornata!

Annunci

Deliziosi cocco-meringa

deliziosi di cocco

È in corso un discorso tra il cocco e la meringa. E mentre loro se la raccontano piacevolmente, vado a ripassare alcune nozioni di base.

Come preparare una noce di cocco

Con un coltello robusto elimina il ciuffo in cima alla noce di cocco. Con uno spiedino (se usi un cavatappi e batti con un batticarne vai alla grande) forala in corrispondenza delle tre fossette ovali dette anche “occhi”. Rovescia la noce di cocco su una tazza capiente ed estrai tutto il latte.
Aiutandoti con un coltello appoggiato sul dorso e il batticarne o se ce l’hai un mannarino dai un colpo secco alla noce di cocco a circa un terzo dall’estremità opposta a quella con gli occhi. Essa si romperà lungo una linea di frattura naturale Se prima la batti su una delle linee più scure che vedi, farai molto prima. Batti con energia fino a che la noce di cocco non si romperà definitivamente. Con  un coltello taglia la polpa della noce di cocco a pezzi che si staccheranno facilmente dal guscio. Oppure mettila in forno a 150° per 3/4 minuti. Ripuliscila poi dalla pellicola bruna e grattugiala con un tritatutto, oppure ottieni delle scaglie. La polpa tritata e le scaglie possono essere essiccate nel forno a 50° per un minimo di tre ore con il portello in fessura (manico di legno inserito),  o con l’essiccatore o nel microonde per 30 secondi, facendo attenzione perché può bruciare facilmente.

Per 20 deliziosi del peso di 20 g cadauno

Ingredienti: 200 g di cocco grattugiato, 150 g di latte, 60 g di albume,120 g di zucchero, 15 g di amido di riso, farina di cocco essiccata per ricoprire
Occorrenti: ciotola, frustino elettrico
Tempo di preparazione: 30 minuti + riposi
Grado di difficoltà: facile
Per fare questi dolcetti ho speso: 3 euro

Metti la polpa grattugiata del cocco in una ciotola, scalda il latte e versalo sulla polpa. Mescola bene, copri con pellicola alimentare e metti in frigorifero per due giorni. Trascorso il tempo scola la polpa dal latte e strizzala molto bene con le mani. Tieni il latte da parte, perché potrai usufruirne per altre preparazioni. Monta l’albume fino a sbiancarlo, poi aggiungi lo zucchero in tre volte, montando per 5 minuti prima di ogni nuova aggiunta. Alza le fruste e vedrai che la meringa si piegherà in una sorta di becco. È pronta. Nella ciotola della polpa aggiungi la meringa un po’ alla volta e infine l’amido di riso setacciato. Forma delle palline e passale nella farina di cocco essiccata. Sistemale sulla teglia rivestita con carta forno e lasciale asciugare per almeno 6/7 ore (per una notte sarebbe perfetto). Inforna a 210° C in modalità statica, con il portello in fessura e la placca del forno a metà e cuoci per 10/12 minuti. Prova sempre: io non conosco il tuo forno. Lascia raffreddare sulla teglia prima di toglierli.

Precisazione: la polpa fresca richiederebbe un periodo di riposo in immersione molto più lungo, che arriva anche ad un mese: più passera il tempo, più il dolcetto risulterà morbido. È possibile fare questi dolcetti con farina di cocco essiccata usando la stessa quantità della polpa fresca. La differenza sta nella morbidezza. Ma considerando il fatto che la preparazione della polpa fresca è abbastanza laboriosa, la sostituzione e ampliamente giustificata. Buona preparazione!

…E parlando, parlando hanno scoperto di essere fatti l’uno per l’altra.

Buona ed energica giornata a tutti!
   

Sbagliamo la torta

tartufi morbidi al cocco

Avanza la torta, per una serie di svariati motivi. Potrebbe essere che l’impasto si è misteriosamente rotto; perché non era sufficientemente a portata d’occhio o al contrario troppo vista; oppure non è stata gradita.
Di rapporto causa-effetto avremmo da discutere a lungo, ma non servirebbe. Alla fine una sola sarebbe la conclusione: la torta era sbagliata.
Meglio è invece tracciare un segno nero quanto la torta – è di cioccolato – sulla ricetta; stendere un velo di burro, cancellarne le sembianze  e mentirne le spoglie sotto…morbidi tartufi.
Bene: non ci resta che sbagliare la torta.

Tartufi morbidi al cocco 

Per 20 tartufi

Occorrenti:2 ciotole, spatola, carta da cucina
Ingredienti : 100 g di avanzo di torta al cioccolato o plum-cake al cioccolato pronti, 200 g di cioccolato fondente, 80 g di farina di cocco disidratato, 40 g di burro, farina di cocco per decorare o cacao, un cucchiaio di rum (facoltativo)
Tempo di preparazione: 30 minuti
Grado di difficoltà: facilissima

Sciogliere il cioccolato e il burro a bagnomaria o nel microonde. Versarlo nella ciotola e mescolarlo con la spatola. Aggiungere la torta sbriciolata, la farina di cocco e il rum, se previsto. Miscelare e poi formare un impasto. Con l’aiuto di un cucchiaio da tè prelevarne circa 20 g e formare delle palline. Passarle nella farina di cocco o nel cacao.

Buona preparazione!

Temo presenze…

Devo essere estremamente sincera: nessuno ha il potere di spaventarmi quanto me stessa. Ciò nonostante mi ritrovo ad essere oggi, vigilia di Halloween, spaventata da altro: temo presenze, presenze assenze, ectoplasmiche entità che mi fanno i dispetti.
E’ da ieri sera che cerco disperatamente il mio stampino a foglia. Se qualcuno lo vedesse, sperduto per il mondo e “girovagante”, gli dica di tornare…da me.
Ho pregato Sant’Antonio, che con la barba bianca mi facesse trovare ciò che mi manca; ho guardato dappertutto, ma niente: la foglia non c’è. Non può essere stato che un fantasma, non oso pensare ad altri se non a lui.
C’è una presenza… un fantasma vendicativo che, in corso d’opera, mi ruba gli stampini.
“Caro fantasma: se mi ridai lo stampino a foglia, ti prometto che ti do un pezzo di torta…”.
“No, No! Che fai? Non mangiare i fantasmini! Cannibale!”

Torta faccia da mummia

mummia

Per il pan di spagna al cacao
Ingredienti:
2 uova intere, 3 tuorli, una presa di sale, 100 g di zucchero semolato, 80 g di farina 00, 20 g di fecola, 15 g di cacao amaro, 5 g di lievito
Per la farcitura: crema spalmabile al cioccolato a piacere
Per fare le fasce: un panetto pasta di mandorla o pasta di zucchero o cioccolato plastico bianco
Per i dettagli: pasta di zucchero bianca, ghiaccia, coloranti, riso soffiato, caramelle
Occorrenti: Ciotola, frustino elettrico o planetaria, spatola

Montare le uova con lo zucchero fino a raddoppiarle di volume, aggiungere i tuorli uno alla volta, fino ad ottenere un composto spumoso e che scenda nastro alzando la frusta. Con una spatola inserire un po’ per volta le polveri setacciate. Imburrare la tortiera e ricoprirla con della carta da forno. Infornare a 170° C in forno statico, placca a 2/3 per 35/40 minuti. Lasciare in fessura a forno spento per 5 minuti, poi raffreddare per venti minuti e sformare sulla gratella.
Per decorare: dopo aver tagliato la torta spalmare le basi di crema e chiudere. Con la pasta di mandorle colorata di rosso formare gli occhi. Stendere la pasta di mandorle e tagliarla con un taglia pasta. Appoggiare le fasce sulla torta a piacere. Mettere la torta su un piatto pieno di riso soffiato e caramelle di Halloween.

Signore e Signori: I FANTASMI!

fantasmini

Occorrenti: ciotole, frustino elettrico o planetaria, spatola, teglia rettangolare carta forno
Ingredienti: per il biscotto bianco morbido al cocco:6 albumi, 60 g di farina di cocco disidratato, 25 g di farina 00, 60 g di zucchero a velo, 15 g di panna, 75 g di zucchero semolato, burro per la teglia

Nella ciotola mescolare 2 albumi non montati, il cocco, la farina, lo zucchero a velo, la panna e una presa di sale. Montare i 4 albumi rimasti aggiungendo un po’ per volta lo zucchero semolato. Incorporare gli albumi montati al composto di cocco molto lentamente. Stendere l’impasto nella teglia dopo averla leggermente imburrata e rivestita di carta da forno. Cuocere in forno a 180 °C per 13 minuti. Lasciare in fessura 5 minuti prima di estrare la teglia dal forno.

Per formare i fantasmi: disegniamo il contorno di un fantasma su un cartoncino di buona densità. Appoggiamo lo stencil sulla pasta biscotto e intagliamo il fantasmino. Decorare con ghiaccia colorata e caramelle, a piacere.

Buon lavoro a tutti!